Pornografia e dipendenza: oggi colpisce molti uomini e donne.

Pubblicato da: sexyroom sexyshop In: Categoria 1 Sopra: Commento: 0 favorite Colpire: 200

I numerosi siti contenenti materiali pornografici hanno invaso la rete ed è tutto a portata di mano con un semplice click. Gratis.

L’evoluzione non ci ha preparato all’avvento di internet e dei suoi contenuti più o meno buoni. Meglio sarebbe dire che l’evoluzione non ci prepara mai a qualcosa. Noi abbiamo questa distorta visione dell’evoluzione come di una mamma buona che ci guida e ci prepara per quello che verrà. Inutile dire che non è cosi.

Esempio di questo è appunto la vita di molte persone rovinata da un eccesso di pornografia. Individui che non hanno la forza di volontà in misura sufficiente per capire che il sesso è bello, la pornografia può essere bella e interessante ma quando si resta nel lecito ( e qui a vostro giudizio secondo la vostra morale ). Il troppo storpia sempre.

Ma qual è la figura del porno dipendente ? Si potrebbe semplicemente dire che è un’individuo incapace di eccitarsi in situazioni normali e ha bisogno di avere stimoli erotici sempre più forti. Questa degenera in una forma di compulsione alla masturbazione, caratterizzata da un abuso di materiale pornografico e da una conseguente diminuzione della qualità della vita personale o familiare.  La pornografia in eccesso, inoltre, porta un disagio psichico, non è chiaro se questo disagio sia puramente psicologico o ci siano dei danni fisici al cervello per via della continua stimolazione di un area preposta a “vivere il sesso” con piacere e soddisfazione. Essa, di fatto, è una potente droga poiché rilascia una dose di adrenalina che viene assimilata dal corpo, oltre a una secrezione di testosterone, di ossitocina, di dopamina e di serotonina. È un cocktail di droghe.

Il primo studio rigoroso effettuato  è stato pubblicato nell’agosto 2000 da Al Cooper con la revisione di Christian Perring e gli affetti del consumo eccessivo di materiale pornografico sui soggetti in cura sembrano essere equiparabili a quelli della cocaina, inoltre alcune conseguenze specifiche del disturbo, quali sessualizzazione del partner, incapacità di innamoramento profondo e ripercussioni sulla coppia.

Le cause del disordine in generale sono sconosciute, quello che è certo e che alcune convinzioni inconsce che l’individuo ha di se lo portano alla dipendenza. Queste possono essere ad esempio:

  1. Sentirsi una persona cattiva e immeritevole

  2. Avere la convinzione di non poter essere amato/a

  3. Credere che i propri bisogni non saranno mai soddisfatti dall’aiuto altrui

  4. Percepire il sesso come il bisogno più importante

E’ interessante notare come alcune convinzioni inconsce siano strettamente correlate alle conseguenze.

Una vita familiare felice e un/a partner con cui sperimentare, condividere e giocare e che principalmente ci appaga, potrebbe evitarci uno spiacevole vortice autodistruttivo a livello familiare e professionale senza toglierci il giusto divertimento con il sesso.

Commenti

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi martedì mercoledì giovedi Venerdì Sabato gennaio febbraio marzo aprile Può giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre